Una nuova fabbrica per i droni Boeing MQ-25

0
463

Boeing costruirà il più recente velivolo basato su portaerei della Marina in una nuova struttura ad alta tecnologia in Illinois, portando i vantaggi della progettazione e produzione di velivoli digitali alla Marina e fino a 300 posti di lavoro di produzione.

La nuova struttura di 300.000 piedi quadrati presso l’aeroporto MidAmerica St. Louis, il cui completamento è previsto nel 2024, inizialmente impiegherà circa 150 meccanici, ingegneri e personale di supporto che costruiranno l’MQ-25 TM Stingray TM , il primo operativo della Marina, basato su vettori aereo senza equipaggio. L’occupazione potrebbe arrivare fino a 300 con ordini aggiuntivi.

“La più grande azienda aerospaziale del mondo sta raddoppiando la sua presenza in Illinois grazie alle nostre risorse senza pari nel settore dei trasporti e della logistica e al talento di livello mondiale delle nostre persone”, ha affermato il governatore JB Pritzker. “Per preparare le nostre comunità per il futuro, la mia amministrazione è impegnata a fare investimenti continui che modernizzeranno i nostri aeroporti, stimoleranno nuove innovazioni e porteranno posti di lavoro e opportunità economiche alle nostre comunità da Chicago a St. Clair e oltre. Voglio ringraziare la Boeing Company per il loro voto di fiducia nell’Illinois, così come la leadership della contea di St. Clair e il team di MidAmerica Airport per aver dato alle aziende un altro motivo per scegliere l’Illinois”.

Boeing ha progettato digitalmente l’intero MQ-25 e i suoi sistemi, dando vita a modelli ad alta fedeltà che vengono utilizzati per promuovere qualità, efficienza e flessibilità durante tutto il processo di produzione e mantenimento. La nuova struttura MQ-25 includerà processi e strumenti di produzione all’avanguardia, tra cui l’automazione robotica e tecniche di assemblaggio avanzate, per migliorare la qualità del prodotto e l’ergonomia dei dipendenti.

“Il team e la tecnologia all’avanguardia che stiamo apportando al programma MQ-25 della Marina non hanno precedenti e siamo incredibilmente orgogliosi di espandere entrambi mentre costruiamo il futuro dei sistemi autonomi in Illinois”, ha affermato Kristin Robertson, vicepresidente e direttore generale di Autonomous Systems, Boeing Defense, Space & Security. “Abbiamo ricevuto un grande supporto dall’aeroporto MidAmerica e da innumerevoli dipendenti dedicati, e siamo entusiasti di costruire il primo aereo senza pilota operativo della Marina proprio qui nella metropolitana orientale”.

Per due anni, Boeing e la Marina hanno testato in volo l’unità di prova MQ-25 di proprietà di Boeing dall’aeroporto di MidAmerica, dove nelle recenti missioni T1 ha rifornito un F/A-18 Super Hornet, un E-2D Hawkeye e un F-35C Lightning II.

La Marina degli Stati Uniti intende acquisire più di 70 velivoli MQ-25 per contribuire ad estendere la portata dell’ala aerea del vettore, e la maggior parte di questi sarà costruita nella nuova struttura. Boeing sta attualmente producendo i primi sette velivoli MQ-25, oltre a due articoli per test a terra, presso le sue strutture di St. Louis, e saranno trasportati in MidAmerica per i test di volo. L’ufficio del programma MQ-25, compreso il suo team di ingegneri di base, rimarrà con sede a St. Louis.

Il nuovo impianto MQ-25 andrà ad aggiungersi alle operazioni di produzione esistenti presso Boeing St. Clair, che produce componenti per CH-47 Chinook, F/A-18 Super Hornet, F-15 e altri prodotti per la difesa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui