Una nuova LPD per l’U.S. Navy

0
172

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha assegnato a Huntington-Ingalls Industries – Ingalls Shipbuilding, Pascagoula, Mississippi, un addendum del valore di 240 milioni di dollari al contratto precedentemente assegnato per il materiale a lungo termine con un’opzione per il dettaglio progettazione e costruzione dell’ Unità d’Assalto Anfibio LPD 32.

La LPD 32 sarà la terza unita classe San Antonio Flight II che si distinguono dalla Flight I per adottare il radar di sorveglianza aerea Raytheon AN/SPY-6 Enterprise , un aggiornamento rispetto all’AN/SPS-48 installato sulle LPD 17-29.

Le unità classe San Antonio dislocano oltre 25.000 tonnellate a pieno carico, sono lunghe 208 metri, larghe 32 metri ed hanno un pescaggio a pieno carico di 7 metri.

L’hangar è dimensionato per due MV-22 Osprey o due CH-53K King Stallion; alternativamente possono essere imbarcati fino a quattro AH-1Z Viper o UH-1Y Venom o MH-60.

Le San Antonio trasportano e lanciano dal bacino allagabile due LCAC o una LCU e 14 veicoli d’assalto anfibi. La velocità massima è superiore i 22 nodi

L’armamento è costituito da due impianti Mk 46 30 mm Close in Guns da due lanciamissili Rolling Airframe RIM-116 e da dieci mitragliatrici calibro .50.

L’equipaggio è di circa 380 uomini mentre la capacità di trasporto per le Flight II è limitata a 630 marines.

Foto Huntington-Ingalls Industries/Lance Davies via U.S. Navy

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui