lunedì, Ottobre 25, 2021

Undici nuovi OPV e missili BrahMos per la Marina Indiana

-

Il Ministero della Difesa di Nuova Delhi, dopo la riunione del Defence Aquisition Council, ha dato il via libera all’acquisto di 11 Next Generation Offshore Patrol Vessels.

Navy's next-gen patrol vessels get govt nod; frigates, destroyers to follow  | Business Standard News

Questo programma prende il posto del precedente che prevedeva l’acquisizione di 6 NGOPV che si era “incagliato” per problemi insorti tra il cantiere costruttore e la Difesa indiana.

Tale nuovo programma rientra nell’ambito dell’iniziativa “Made in India” e “Aatmanirbhar Bharat” volute dal Governo di Nuova Delhi per supportare ed espandere l’industria (anche della Difesa) indiana, al fine di raggiungere l’autosufficienza nei settori tecnologici avanzati.

I nuovi OPV saranno impiegati in missioni di protezione di assetti offshore, guerra antimine con apposito modulo di missione (payload CMM), supporto ad operazioni speciali, anti pirateria, SAR, Comint e Hospital.

L’equipaggio previsto è di 20 ufficiali e 130 tra sottuficiali, graduati e marinai.

Caratteristiche dei NGOPV

Le navi dovranno avere velocità massima non inferiore ai 25 nodi, continuativa non inferiore ai 20 nodi e di crociera di 14 nodi. L’autonomia prevista è di 8.500 miglia nautiche a 14 nodi o 60 giorni.

L’apparato motore sarà costituito da due motori diesel su doppio asse/eliche e saranno presenti anche propulsori di prua.

I NGOPV avranno disegno stealth per la riduzione della segnatura radar, accorgimenti per ridurre l’impronta IR e la segnatura acustica,

Armamento e dotazioni

L’armamento sarà costituito da un cannone di medio calibro asservito ad EOIRST e FCS, due AK-630 gatling da 30 mm, 2 mitragliatrici pesanti calibro 12,7 mm in istallazione a controllo remoto o manuale. Inoltre, è prevista l’installazione di due sistemi di difesa a cortissimo raggio VSHORAD. Saranno presenti anche un telefono subacqueo ed un sistema di protezione Torpedo Decoy, mentre l’elicottero di bordo potrà impiegare i siluri leggeri antisom trasportati a bordo delle navi.

Sarà presente un ponte di volo ed un hangar per operazioni con elicotteri classe 15 tonnellate e Remote Piloted Aircraft (UAV). Saranno disponibili due RHB o Rigid Hull Boat di 7 metri per le missioni di polizia marittima, supporto SOF e trasbordi.

Le navi avranno sistemi SATCOM e terminali IMMARSAT, oltre Combat Management System (CMS), Chaff Fire Control System, radar, GPS, ECM/ESM.

Altri missili BrahMos

La Marina Indiana ha richiesto al Ministero della Difesa di poter acquistare un nuovo lotto di 38 missili supersonici da crociera BrahMos.

Tale missile ha un raggio d’azione pari a 450 km ed è impiegato sulle principali navi della Marina Indiana e dalle batterie di difesa costiera schierate dall’Esercito Indiano.

I nuovi trentotto missili serviranno ad armare, principalmente, le nuove unità classe Vishakhapatnam attualmente in costruzione.

Foto Indian Navy

Ultime notizie

Domenica 24 ottobre è stato lanciato dal Guiana Space Center di Kourou con successo il primo satellite militare per...
Nei prossimi mesi Israele ha intenzione di richiedere agli Stati Uniti d'America l'autorizzazione all'acquisto delle nuove bombe GBU-72 Advanced...
Un capitano del Bundeswehr di 32 anni, specializzato in IED, è stato trovato in possesso di materiale radioattivo, documenti...
di Angelo TIBERI Ufficiale (in cong.) del Corpo dei Granatieri Cultore di Ordinamento dell’Esercito Italiano e delle Politiche di Difesa e...

Da leggere

I Paesi Bassi ordinano a Rheinmetall proiettili illuminanti e fumogeni/oscuranti da 155 mm

La DMO, l'agenzia che cura gli appalti militari dei...

FAQ, le risposte che devi conoscere sulle incursioni aeree cinesi verso Taiwan

Negli ultimi giorni è ribalzata sulle testate di tutto...