domenica, Luglio 25, 2021

Via libera statunitense alla vendita di due Gulfstream G550 AISREW all’Italia

-

Il Dipartimento di Stato Statunitense ha approvato una possibile vendita militare straniera (FMS) al Governo Italiano di aeromobili Gulfstream G550 con sistemi di missione di intelligence, sorveglianza, ricognizione e guerra elettronica (AISREW) aviotrasportati e relative attrezzature.

La Defense Security Cooperation Agency, DSCA, ha consegnato la certificazione richiesta per notificare al Congresso questa possibile vendita.

Le richieste italiane

Il Governo Italiano ha richiesto di acquistare articoli e servizi a supporto dell’integrazione di due sistemi di missione Airborne Intelligence, Surveillance, Reconnaissance, and Electronic Warfare (AISREW) su due aeromobili G550 forniti da: quattro Sistemi multifunzionali di distribuzione dell’informazione – Joint Tactical Radio System (MIDS JTRS) (2 installati, 2 ricambi); tre Embedded/GPS/INS (EGI) con dispositivi di sicurezza GPS, aerotrasportati (2 installati, 1 ricambio); e quattro RIO™ Communications Intelligence Systems (2 installati, 2 ricambi).

Sono inclusi anche sensori di allerta missilistica, set di dispenser contromisura AN/ALE-47 (CMDS), sistemi elettro-ottici e infrarossi MX-20HD, Osprey 50 AESA Radars, AISREW ISR equipment, Secure Communications equipment, Identification Friend or Foe Systems (IFF).

Inoltre, sono richiesti la modifica e integrazione degli aeromobili, sistemi di terra per l’elaborazione dei dati e la formazione dell’equipaggio, attrezzature di supporto a terra, pubblicazioni e dati tecnici, servizi di supporto tecnico e logistico, test e certificazione di volo e altri elementi correlati di supporto logistico e di programma.

Costo del programma e maggiore interoperabilità tra USAF ed AM

Il costo totale stimato del programma è di 500 milioni di dollari.

Questa vendita proposta sosterrà la politica estera e la sicurezza nazionale degli Stati Uniti contribuendo a migliorare la sicurezza di un Alleato NATO, che è un partner importante per la stabilità politica e il progresso economico in Europa.

La vendita proposta supporta e completa gli sforzi in corso dell’Italia per modernizzare la sua capacità di intelligence, sorveglianza, ricognizione e guerra elettronica aviotrasportata e aumenta l’interoperabilità tra l’USAF e l’Aeronautica Militare Italiana (ITAF). L’Italia non avrà difficoltà ad assorbire questi articoli nelle sue forze armate.

L’appaltatore principale sarà L3Harris, Greenville, TX. Non sono stati proposti accordi di compensazione noti in relazione a questa potenziale vendita.

L’implementazione di questa vendita proposta richiederà l’assegnazione in Italia di un massimo di sei rappresentanti aggiuntivi di appaltatori statunitensi per una durata di un anno per supportare la familiarizzazione delle attrezzature.

Fonte: Defense Security Cooperation Agency

Immagine L3Harris Technologies

Ultime notizie

Navantia ha varato la quarta delle cinque corvette che sta costruendo nei cantieri navali della Baia di Cadice per...
L'US Army ha selezionato le imprese che prenederanno parte alla fase di allestimento dei prototipi del programma OMFV (Optionally...
Lo scorso mese di giugno la Direzione Generale degli Armamenti (DGA) francese ha ricevuto 2000 fucili d'assalto HK416 per...
Lo scorso 22 luglio la Royal Canadian Air Force ha comunicato che la flotta di elicotteri Leonardo CH-149 Cormorant...

Da leggere

L’Armée de l’Air et de l’Espace acquista altri nove addestratori Pilatus PC-21

L'Armée de l'Air et de l'Espace ha deciso di...

Nuove navi per prove ed esperienze per la Bundeswehr

L'Ufficio federale per le apparecchiature, la tecnologia dell'informazione e...