Il Direttore Generale di AID Nicola Latorre visita l’Arsenale di Messina

0
444

Il Direttore Generale di Agenzia Industrie Difesa, dott. Nicola Latorre, ha visitato l’Arsenale di Messina, una delle Unità produttive affidate all’AID.

Il Direttore Generale di AID Nicola LATORRE visita l’Arsenale di Messina - 1

La visita si è concentrata sulla visione dei due bacini di carenaggio (uno in muratura lungo 150 metri e largo 24,8, l’altro galleggiante per una portata di circa 850 tonnellate), degli impianti e delle aree per la manutenzione navale che si estendono su cinquantacinquemila metri quadrati, di cui la metà coperti.

Durante la mattinata, il Direttore Latorre, accompagnato dal Contrammiraglio Stefano Corona, Capo Ufficio Unità Produttive di AID, e dal Direttore dell’Arsenale, Capitano di Vascello Vito Tarantini, ha incontrato le maestranze e i rappresentanti sindacali. Il personale impiegato conta 161 unità, di cui 2 militari. Il personale femminile è rappresentato da 14 unità, fra le quali 2 caposervizio, impiegate nelle aree amministrative, produzione, contabilità industriale e ICT.

Il Direttore ha inoltre avuto modo di incontrare i rappresentanti delle principali società con le quali l’Arsenale ha stretto dei rapporti di collaborazione:  Zancle, Caronte ed RFI.

Uno degli obiettivi posti nel Piano industriale triennale dell’Agenzia è quello di consolidare  le partnership esistenti con le imprese locali  dove insistono le Unità produttive, ampliandole ulteriormente al fine di aumentare le commesse e lo sviluppo nel settore. Anche per l’Arsenale di Messina stiamo lavorando secondo questa linea guida, prevedendo interventi infrastrutturali necessari sia per garantire una sempre maggiore sicurezza sul lavoro sia per rendere più adeguata la capacità produttiva”, afferma il Direttore Generale, Nicola Latorre.

Il Direttore Generale di AID Nicola LATORRE visita l’Arsenale di Messina - 3

Lo Stabilimento messinese ha origine nel 1860, quando il comune affidò al Genio Civile  la costruzione di un bacino in muratura. Oggi svolge principalmente attività di revisione, collaudo, verifica e controllo, manutenzione per lavorazioni meccaniche, elettriche, elettroniche, di congegnatoria e carpenteria leggera e pesante.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui